Domestico » Joventut » Formazione e occupazione giovanile: UN RAPPORTO DA RIPENSARE

 
 

Formazione e occupazione giovanile: UN RAPPORTO DA RIPENSARE

 

Modi di dire

CatalàEspañolEnglishFrançaisItaliano
da Transposh - traduce il tuo blog in 60+ lingue

 

Una mirada al futuro. I Congreso IKASLAN de Formación Profesional

Il 12 de diciembre de 2013 ha tenido lugar en el Palacio de Congresos Europa de Vitoria-Gasteiz el I Congreso de Formación Profesional de IKASLAN, la asociación...

 
 

La crisi che il paese ha ancora una volta sollevato la questione degli alti tassi di disoccupazione giovanile rispetto al resto della popolazione. Ma dal momento che questa domanda viene da lontano, E che quando si analizzano le questioni relative ai giovani di prendere in considerazione la visione della situazione attuale e le grandi tendenze di fondo nelle nostre società avanzate che riguardano le generazioni future e il loro ruolo nella società. Tre questioni meritano attenzione: lavoro con i giovani, la loro formazione e il loro rapporto con la società degli adulti.

Fino passato 20 anni il lavoro non fa parte della vita dei giovani

Se guardiamo l'evoluzione del rapporto tra i giovani e il lavoro a lungo termine mostra che decine di anni fa che i bambini piccoli 20 anni, gradualmente scomparendo mercato del lavoro drasticamente ridurre il loro tasso di attività, cioè la loro disponibilità al lavoro (en el 2012, 22 de cada 100; nella 1977 finito 61 de cada 100), e anche nelle migliori tempi di boom economico non sono riusciti a compensare il declino storico. Anche tra quelli disponibili a lavorare, il Majoria grande, quasi 3 de cada 4 estan aturats, inpresente in ciascun 100 bambini piccoli 20 anni solo 6 lavoro e 16 estan aturatSONO aturatse 78, non nel mercato del lavoro. Questa tendenza al ritiro del mercato del lavoro giovanile non si verifica nell'intervallo tra quelli 20 Io 24 anys, perché nel corso degli anni è rimasta piuttosto stabile, il tasso di attività, nonostante le variazioni influenzato dalla crisi economica, con un lieve incremento. Oggi, di 100 joves di 20 un 24 anys 36 lavoro, 31 sono anniccupati e 33 sono ancora al di fuori del mercato del lavoro.

Evoluzione del rapporto di lavoro tra i giovani 1977-2012 a Catalunya

1977 1987 1997 2007 2012
Giovane 16-19 anni
Attività a pagamento 61,09 49,01 31,19 35,94 22,71
Tasso di occupazione 56,55 22,50 16,54 27,04 6,15
Ed a pagamento 7,43 54,10 46,97 24,76 72,91
Giovane 20-24 anni
Attività a pagamento 64,34 73,35 66,93 72,07 67,27
Tasso di occupazione 61,50 47,39 48,12 65,41 36,14
Ed a pagamento 4,42 35,39 28,11 9,25 46,27

INE-EPA II Trimestres

Questo confronto storico porta a sottolineare che il rapporto tra i bambini 20 anni nel mercato del lavoro è determinato da una tendenza rafforzata in ogni situazione di crisi, ma è più legata a fattori socio-culturali di ordine più importanti di fluttuazioni di breve periodo dell'economia, senza con ciò negare i fattori tecnologici ed economici influenzare la misura in cui si svolgono. La portata e le conseguenze di questa tendenza meritano una profonda riflessione da parte della società. E 'sostenibile e auspicabile che i giovani non sono presenti nel mercato del lavoro solo dopo la 20 anni?

La qualificazione e la formazione dei giovani è sbilanciato

La ragione per cui è stata presentata finora è che più sono necessari investimenti più tempo per formare i giovani, e quindi è nel mercato del lavoro dovrebbe essere formando. Ma la realtà è che la Catalogna è ancora mostrando un basso livello di qualificazione della forza lavoro. La struttura della qualificazione della forza lavoro impiegata in Catalogna e corrisponde al modello di produzione che si è sviluppata negli ultimi decenni ed è ora in fase di discussione. In Catalogna esiste un ampio consenso che la soluzione alla crisi è direttamente correlata alla capacità di trasformare il modello in un valore aggiunto più produttivo e competitivo a livello internazionale superiore. Per spostare verso questo nuovo modello richiede risorse umane con un rating che oggi il paese non ha.

Se il grafico mostra chiaramente che la struttura delle qualifiche della forza lavoro in Catalogna e in Spagna è totalmente l'opposto della media 27 paesi dell'Unione europea. Se si considera che il modello europeo è più competitivo che il nostro bisogno sembra evidente che un profondo cambiamento di rotta per avvicinarsi ai modelli europei. La competitività differenziale di questo paese risiede nella importanza del grado intermedio della popolazione, anziché sul livello superiore.

Per spostare verso una struttura più competitiva di qualifica deve quindi ridurre drasticamente la forza lavoro con la formazione basso e il raddoppio della popolazione con un intermedio, cioè con un diploma di scuola superiore o un corso di formazione per intermedi.

La quantificazione di questa sfida ci permette di offrire obiettivi precisi per il sistema educativo nei prossimi anni. Gli sforzi dovrebbero essere concentrati sui livelli più bassi e formare le persone giovani aderenti al mercato del lavoro, Catalogna e invece si trova in una buona situazione per quanto riguarda l'istruzione superiore. Il raggiungimento di questo obiettivo significherebbe che le imprese del mercato del lavoro trova una percentuale più elevata di personale qualificato per incrementare modello di cambiamento di produzione.

Questa ipotesi si basa principalmente sull'integrazione dei giovani nel mercato del lavoro con un livello molto più elevato di istruzione di quanto non faccia oggi. Nonostante lo straordinario aumento del numero di giovani formati negli ultimi decenni, ci sono ancora un numero troppo elevato di giovani che lasciano prematuramente il sistema educativo senza una formazione adeguata per l'occupazione. Questa domanda è già stato più volte sottolineato dall'OCSE e l'Unione europea e gli esperti e le organizzazioni del paese, richiede l'attenzione urgente e prioritaria le loro implicazioni per il futuro del Paese saranno gravi. Clarament Dit, La Catalogna ha ora non abbastanza manodopera costituita per promuovere un'economia competitiva a livello internazionale. Se non rapidamente aumentare il livello di istruzione delle nuove generazioni è anche il pericolo che i giovani sono intrappolati in una spirale molto negativa di difficoltà occupazionali a causa della mancanza di qualifica, quindi in grado di generare tensioni significative in materia di coesione sociale del paese.

Questi fatti contrasto con la contraddizione che invece, Un numero crescente di giovani con alti livelli di qualifiche non solo trovare opportunità e professionali e scelgono di migrare verso altri paesi. Così, la situazione è complessa, fattori interagenti e ordine socio-economico, nonché altri tipi di culturale e ambientale.

I giovani aprono le loro possibilità di vita a livello europeo o mondiale, non è solo negativo, ma in realtà è stata incentivata dai messaggi e le politiche che mirano a giovani, Così sarà l'internazionalizzazione dell'economia catalana, ad esempio utilizzando lo stesso Erasmus ricerca di una maggiore mobilità dei giovani professionisti europei. Il problema sorge quando la trasmissione alle generazioni future che il suo paese non ha futuro, in modo che i giovani possano poi andare allo sbando, come sta accadendo in Irlanda o in Estonia e perdere sicuramente capitale umano e culturale che il paese è stato in grado di generare in tutta la sua storia.

È pertanto necessario, focalizzato molta attenzione sulla situazione e le prospettive dei giovani in Catalogna. Trasmettere fiducia nel futuro e il coinvolgimento dei giovani nella sua costruzione, fornendo il supporto necessario per rendere credibile. Migliorare le prestazioni del sistema di istruzione in modo che tutti i giovani completare i loro studi e non lasciare scolastico senza una formazione specializzata e professionale, contribuendo ad una maggiore competitività delle imprese. Mobilitare la produttiva intero, offrendo opportunità di stage per i giovani in modo che possano acquisire l'esperienza necessaria per diventare buoni professionisti.

I modelli di alternanza tra formazione e lavoro come un modello di transizione dalla giovinezza all'età adulta si sono dimostrati efficaci in altri paesi sviluppati. In Catalogna futuro, la transizione dei giovani nel mercato del lavoro dovrebbe essere più simile alla pratica in altri paesi europei è che abbiamo ereditato dal passato.

 

Oriol Homs

Ottobre 2012

Pubblicato in Monografia n 17 Ature Juvenile: una generazione a rischio pubblicato dalla J Foundation. Pujol

http://www.jordipujol.cat/ca/butllet/monografic/223

 

Ature Juvenile

I commenti sono chiusi

Spiacente, ma non si può lasciare un commento per questo post.